Calendario

Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 << < > >>
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

14 Set 2011 - 04:22:43

continua




25/11/10





Piazza
zucchi cavezzo, autunno, sabato mattina, vado a comprare i sigari.





Incrocio
la bestia





 





Io:
noi due ci dobbiamo mettere a posto (serio)





Bestia:
ehi, ciao (sorridendo)





Io:
sei tra i piedi (serio)





Bestia:
eh? (stupito ma pronto a prendere il colpo)





Io:
non ti vergogni a farti vedere in giro?





Bestia:…             





Io:
con che coraggio esci di casa, come fai a rimanere a cavezzo? (il mio sguardo,
schifato, rimane fisso su di lui, il suo guarda tutto intorno a me)





Bestia:
ho fatto degli errori e per questi sono stato giudicato ed ho già pagato.





Io:
tu non hai pagato un cazzo, non ancora, e lo sai bene.





Bestia:
perché?





Io:
quanta merda hai sparso in giro in tutti questi anni? A quanti ragazzi hai
tolto il sonno? Tu pensi di essere in pari? Non credo e sono sicuro tu non ti
sia illuso di questo. Puoi anche averla fatta franca in tribunale ma questo non
significa che tu abbia pagato.





Bestia:
(probabilmente a questo punto proverà a minimizzare i suoi comportamenti dicendo
magari che erano episodi goliardici o qualcosa de genere)





Io:
ti assicuro che non erano innocui e sono sicuro che il vizietto non ti sia
nemmeno passato.





Non
ti voglio più vedere in giro, non ti voglio nemmeno sapere in giro. Ti
consiglio vivamente di comprare una corda e attaccarti ad un trave, in
alternativa vattene dal paese se proprio non hai nemmeno il coraggio di
ammazzarti. Se ti rivedo in giro te ne do tante che ti lascio solo vivo





 





 





26/11/10





Distinto,
distaccato, british, più alto interiormente, un signore.





Adesso
sembra che anche Lucia sia minacciata dalla troietta, a quanto dice Nunzia
questa potrebbe o vorrebbe prendere il suo posto. Giovanni stravede per lei.
Come sarebbe per noi? Come sarebbe per lei? Una promozione? Magari gliela
farebbero passare in quanto tale con 50 euro in più al mese per farla uscire a
testa alta. Chissà…





Senz’altro
la produzione ne trarrebbe vantaggio, non sarebbe più tra i piedi. Quindi anche
meno lavoro sottomarino nel nostro ufficio.





Ma
a me andrebbe bene?





Io
non la voglio proprio più tra le balle del tutto. Da li che prospettive avrebbe
poi? Che crescita potrebbe avere? Secondo me poca, pochi sbocchi e questo di
sicuro non le piacerà. Magari sarà la spinta per farla partire da qui? 





 





30/11/2010





Ho
l’aria triste. Ho voglia di uscirne e basta. Ho voglia di fermare tutto. Ho
bisogno di calma e pace.





Distacco,
distinto, british, più alto internamente.





 





02/12/2010





Sono
stanco e leggermente depresso, sono triste. Ho voglia di darmi dei calci nel
culo per quanto sono ignorante.





Stasera
vedo la lolli, ne ho una voglia matta ma al tempo stesso anche paura, per il
dolore o piuttosto l’imbarazzo che avrò nel parlarle.





 





03/12/2010





Ho
passato una gran bella serata con Lorenza ieri sera. Mi ha aperto un mondo, è
stato meglio di mille sedute di psicoterapia, a tutto spiano. Ciò che mi ha
maggiormente colpito è come mi abbia fatto notare che carla sta agendo in
risposta alle mie azioni, al fatto che io le avevo messo dei paletti, per me
sarebbero solo state scopate e che non avrei mai lasciato mia moglie. In questo
non è riuscita a farmi cambiare posizione nonostante i vari salti mortali che
faceva. Ha cercato di farmela pagare andando a letto con il mio capo, ci è
anche riuscita fino ad oggi. Oggi sono uno nuovo, un buon inizio per il
distacco, mi sa che abbia fatto click ieri sera. Non sono io che deve agire di
conseguenza a lei. Io devo agire per me stesso.





Adesso
vediamo di finire l’anno in bellezza, devo affrontare la bestia, sono curioso
di vedere quello che succede sabato alle 13:00, Michele mi ha detto “proviamo a
fare un gioco, vediamoci sabato all’una”.





Deve
aver organizzato qualcosa, secondo me vede la bestia intorno a quell’ora in
piazza.





 





06/12/2010





Nunzia
mi dice che daranno l’auto aziendale a salieri, di esserne sicura, di saperlo
da sua fonti…





Mi
starebbe un po’ sulle balle, faccio fatica a crederci, comunque vedremo. Ma
dubito. O magari la danno anche a me, nonostante io abbia detto a Giuseppe che
i soldi li prendo buoni. Mahh, non ci devo pensare, non avrebbe senso, nessuno.
Non è per niente il momento di assegnazioni bonus come questo, soprattutto a
francesco che è della qualità. Cel’ha sorcini e nunzia dice anche Interdi
(com’è che è l’unico a non avere la passat? Il vw che ha lo aveva già prima no?
O forse funziona come per ghiddi che mi diceva massimo che il suo renault era
un benefit aziendale).





Mi
parlava delle varie riorganizzazioni in qualità, sembra che carla passi
all’assicurazione come l’ha presentata giovanni stamattina a pomona. Vuoi che
prenda il posto di Lucia? Mah.





Fantasticare.





Distacco.
La nunzia non mi aiuta in questo però, vediamo vediamo.





 





A
me chi li restituisce quegli anni?





 





10/12/10





Descrizione del sogno





Posto affollato, sembra una spiaggia, sembra ci sia una
fiera o qualcosa, intrattenimenti, giostre, sembra quasi uno di quei paesi di
mare in Inghilterra con tanto di ruota sul pier sul mare.





Tra la gente m’incrocio con Michele che ha una maglia a
righine orizzontali bianche e rosse tipo gondoliere, forse ha anche un
fazzoletto rosso al collo. Sorride e mi dice vai pure strizzandomi l’occhio, si
riferisce a qualcosa che sa che capirò, è sicuro di se e allo stesso tempo
sicuro di me. Ad un tratto sono di fronte a giacomo, si è creato un piccolo
spiazzo intorno a noi, io inizio a picchiarlo con pugni in faccia, ogni colpo
va a segno non come in quei sogni in cui si ha l’impressione di avere le
braccia bloccate e trattenute da elastici o di essere nell’acqua per la
difficoltà dei movimenti, è un incontro a senso unico, lui non reagisce e si
abbassa sempre più ad ogni colpo fino a ritrovarsi a terra sdraiato su un
fianco.





La gente intorno assiste e mi accorgo che sono a coppie su
tre lati, il quarto lato è il mare e da qui mi accorgo che è notte, l’acqua ed
il cielo sono neri da quel lato mentre intorno ci sono luci di festa, io sto
dalla parte a monte della spiaggia mentre lui rovina a valle.





Il loro atteggiamento mi sorprende a posteriori, non
sembrano colpiti dal vedere un giovane che picchia un 70enne, sembrano anzi
assistere empaticamente ad un evento atteso. 





 





 





13/12/2010





Stamattina
non voglio proprio essere qui, che cazzo di lunedì mattina in salita! Sono le 9
e 10 e non sopporto più nessuno. Che due maroni!





Viziosamente
mi ritrovo a pensare alla troietta, com’è che non riesco a togliermela dalla
testa in nessuna maniera? Ne ho le palle piene, soprattutto di questa.





 





C’è
anche una sorta di ridicolo nella mia depressione di oggi, provo a guardarmi
dall’esterno e vedo quanto sia irritabile intrattabile e coglione.





 





Venerdì
vado a giocare a pallone con giovanni.





Alle
9 9 emmezza. Ho detto anche a lina di venire con i bimbi a vedermi.





Spero
di riuscire a fare gol. Anzi, spero di riuscire a divertirmi, sperando non ci
siano i rompi coglioni soliti che non la passano mai ma si credono di essere
maradona e fanno tutti i giochetti imparati all’oratorio.





 





16/12/10





2
notti di fila che non dormo. Sono turbato. Da cosa?





 





20/12/10





Uffa,
è lunedì! Lavoriamo sul distacco Marco, non facciamoci fregare. Ieri notte ho
dormito anche abbastanza bene, nonostante fossi molto teso tutto il fine
settimana. forse è stato per la stanchezza o forse perché ho parlato con Lina.
Questo devo farlo più spesso.





 





21/12/10





Oggi
avrò fatto 2 chili di merda almeno. Mi sono svegliato stamattina e ho cagato,
mi era rimasta una bella sensazione nonostante la bilancia mi dicesse che
rimanevo di molto al di sopra del mio peso forma. Così è che al momento della
pausa, subito dopo aver pranzato, dovetti rifugiarmi dal resto dell’azienda per
sfogare quello che sembrava essere solamente meteorismo. Si trattava invece di
1230 grammi (che precisione eh?) di pura merda, niente stronzi o diarrea ma
solo pura e vera merda informe. Mi sono comunque anche svuotato da 70 litri di
gas che rimanevano intubati all’interno del mio basso ventre. Se c’era qualcuno
sotto il nostro bagno da dove si sente tutto, si sarà divertito un sacco con
tutta quell’azione.





Adesso
sto veramente molto bene, ho una gran sensazione di leggerezza, aaaaaaahhhhhhh.





Certo
che Alix me la scoperei veramente in questo momento. Dev’essere una bella
bomba, chissà. Proviamo a fantasticarci un po’ sopra. Secondo me bacia molto
bene, di sicuro fa dei pompini per natura, è di famiglia inglese. Chissà poi
magari i sudafricani hanno un approccio libero del sesso. Me la vedo a stare di
sopra a me, cavalcarmi. Intanto mi è venuto l’uccello duro al solo pensiero,
penso proprio che andrò a masturbarmi fra un po’. Rimango interrogativo in
merito al sesso anale. Non so se sia del tipo, dovrei chiederglielo.
Deve’essere molto potente comunque, ha sempre avuto la fissa del fitness, anche
se ha preso un po’ di peso ora. Le tette devono essere belle sode, belle
tettine la chiamavano pierantoni e ferrari.





 





23/12/10





Il
bombo. Oggi ho un pranzo organizzato da Augusto. Hanno sempre il buon gusto di
mandarmi un invito in un secondo tempo, per riempire il tavolo sembra quasi. Ma
non si rende conto la gente quando manda questi inviti? Sono veramente penosi,
mi chiedo come funzioni, se sia lui a dare indicazioni dirette a Maura, penso
sia così conoscendo lui e lei. Mah.





L’altro
giorno mi ha chiamato Nunzia, che sta in ferie/aspettativa non so cosa, per
dirmi che la bella figa, come la chiama lei, lunedì o martedì se ne è scappata
a casa piangendo. Voleva sapere per quale motivo e stava indagando, nessuno le
ha saputo dire come mai, Adrian le ha riferito che Dora gli avrebbe detto che
era una cosa molto delicata e non poteva dirglielo. Cos’è già la terza o quarta
volta che si comporta così.





Nei
suoi confronti ed in merito a questa vicenda provo pena odio gioia orgoglio
vendetta rabbia soddisfazione e curiosità. Non si fa più vedere nemmeno in
mensa la troietta, chissà cosa le è successo. Adesso si trova a lavorare con
Lucia sotto a Sorcini, mi chiedo come stia andando.





 





27/12/2010





Mi
prende così, in momenti in cui non sono indaffarato, solitudine, cerco il
contatto, ad ogni costo, anche morboso, per scacciare l’ansia. Me ne rendo
conto ma ciononostante continuo a cercare di saziare questi vuoti, colmarli in
questo modo violento.





A
Cleo piace il libro che sto leggendo, le ho letto 1 capitolo o 2 ieri sera, era
molto interessata. Eric non sembrava accattivato da questo ma dev’essere l’età
o forse aveva altre cose per la testa, non devo metterlo da parte in questo.





Venerdì
sera allora facciamo qualcosa a casa mia? Conto su davide e andrea a sto punto,
sandro va da annalisa, non vorrei trovarmi solo con lillo e cristian e i loro
figli del cazzo.





Lo
spostamento. Devo cercare di focalizzare sul mio vero problema, non devo
prendermela con altri e non devo deviare le mie forze ed energie da questa
avventura mitologica come dice Michele, ho un compito troppo grande per
fallire, molto dipende da me, la cosa più importante di queste sono io e la mia
famiglia.





Che
belle parole, riesco a farle mie?





 





28/12/2010





Oggi
ho una rabbia dentro che metà basta. Non ho dormito un cavolo, è stato per le
endorfine rilasciate ieri sera in palestra? O piuttosto per il fatto che sia
stato 15 minuti nella stessa stanza con carla a cercare di far finta che non ci
fosse. Forse per il fatto che nunzia è tornata a lavorare ed ha subito cercato
di coinvolgermi nella lotta contro questa ragazzina.





Non
riesco più a fare l’amore a mia moglie, mi sento malissimo, vorrei che tutto
finisse ma non mi vedo però guarito in futuro, sollevato dalle mie afflizioni.
Mi ritorna il pensiero che ne abbia perfino bisogno di sentirmi male, di essere
scontroso e di mettere la gente intorno a me a disagio.





Mi
rendo conto ultimamente della mia ossessione con il cibo. Rapporto odio e
amore. Mi peso almeno una volta al giorno, voglio perdere peso, ciononostante
mi sento attratto da cibi molto grassi ed alcolici. Sono 72 chili ma mi vedo
una pancia che non mi piace. L’arrampicata mi sta rimodellando il fisico, mi
piaccio come non mi sono mai piaciuto, 10 anni fa ero fisicamente più vecchio
di vent’anni. Ero sottopeso ma con un pancino da birra che mi rendeva non poco
ridicolo. Mi dico che esagero con le mie fissazioni e che tali queste non sono,
una bottiglia di vino ad esempio dura almeno una settimana in casa nostra e di
super alcolici non ce n’è nemmeno l’ombra a parte il nocino che feci nel 2007 e
nel 2008 e che ancora mi rimane.





Sto
esagerando tutto? Sono sempre stato ipersensibile, basta un niente per farmi
star male. È una mia necessità questo continuo malessere?





Perché
quest’affanno? Ho bisogno di calma. Cosa devo fare per ottenerla? La risposta è
che non devo fare niente suppongo. Non ci riesco, non ho pazienza.





 





10/01/2011





Torno
oggi a lavorare. Voglia zero. Devo comprare qualcosa alla melatonina, avrei
dovuto ascoltare la madre di Fabio, la valeriana non mi aiuta a dormire, o
meglio, non mi aiuta a non svegliarmi nella notte. È un continuo, tutte le
notti ormai da Natale, sono cotto. Più ci penso più mi sale l’ansia e peggio
sto.





 





Da
oggi dieta. Salto la pasta e mi faccio dare in cambio due banane, vediamo come
arrivo a sera.





Stamattina
kg 73.00, devo provare a tenere un diario delle mie pesate, attacco un foglio
sulla bilancia per controllare l’andamento. Come deve essere? Al momento sto
prendendo peso, massa di sicuro con lo sport ma sto perdendo grasso? Non ne ho
tanto da togliere ma qualcosa che nasconde gli addominali c’è e va rimosso.
Proviamo con 3-4 kg. L’ideale sarebbe 5 (???). di sicuro il poco sonno ha un
effetto negativo sulla elaborazione e stoccaggio dei grassi, produzione di
insulina limitata e di conseguenza limitato smaltimento.





 





Vediamo
come si risolve questo fatto dei cutting per i quali mi dovrei coordinare con carla...





 





Stare
una settimana a casa mi ha riavvicinato tantissimo ai miei figli ed a mia
moglie.





 





Che
due maroni essere qui, lavoro di merda. Mi hanno anche trattenuto più di 600
euro dalla busta in più alle normali tasse che sempre pago, che due palle, che
bel rientro. Ancora beppe non mi ha detto niente in merito a quel cavolo di
messaggio per il coordinamento…cheppalle!





Clama,
ci vuole della calma (ho lasciato l’errore appositamente, più freudiano di così
si muore)





 





12/01/2010





Continuano
le notti insonni. Sono passato dalla valeriana alla melatonina, non mi è
cambiato niente, mi sono svegliato verso le 2.00 e poi più niente.





Fisichella
continua con i suoi messaggi di collaborazione. IO CON QUELLA NON CI LAVORO! Ci
sono tante altre persone in azienda, tante altre combinazioni possibili, questa
non funziona. Lui stesso ha dei problemi ad interagire con dei colleghi, vedi
zani, stefania vecchi, nando, gianni gherardi… questo dovrebbe bastare a fargli
capire che non si può sempre pretendere di andare d’accordo con tutti. Devo
comportarmi come fa lui ed arrivare a degli scontri pesanti o addirittura fino
alle mani? Non sono il tipo.





Ha
simpatia per entrambi e capisco la sua frustrazione, purtroppo è un triangolo
che non si chiude e soprattutto con il suo accanimento sembra andare sempre più
nella direzione opposta a quella che desidera.





 





20/01/2011       





Sono
stanco di essere ancora coinvolto in questo cammino del quale al momento fatico
a vederne l’uscita. Sono stanco ed ho paura perché non mi sembra di avanzare.
Contrariamente a quanto dice Michele che mi vede a 95 passi fatti dei 100
totali, mi sento fermo e perso. Non mi controllo, sono arrabbiato nero, deprimo
e non dormo, ogni cosa la trasformo in un problema.





Pervaso,
voglio usare questa parola.





Sono
pervaso da ansia, instabilità, incoerenza, inezia, solitudine, sfiducia,
titubanza, irritazione, diffidenza, rabbia, delusione, paranoia, tristezza.





A
volte mi fermo e faccio finta di stare bene, senza autoconvinzione, mi prendo
solo un minuto di riposo e distacco, devo ricorrere a questa imposizione per
alleviare i pesi che ho sulle spalle, sul viso.





 





26/01/2011





Continuo
ad essere perso, ho voglia di calma, sono troppo teso e irrequieto al momento.





Ho
voglia di picchiare quella troia!





 





Ho
dei vuoti da riempire, ho sempre voglia di essere contattato da qualcuno, di
sentirmi con la gente.





Solitudine?
Come non sentirsi soli?





 





27/01/2011





Ho
un mal di testa che metà basta.





 





11022011 palindromo





It’s been a long time….nothing to declare





Oggi
mi sono fermato a guardare la troia dalla finestra. Mi torno a dire che non è
bella, anzi un po’ bruttina, con le gambe corte e storte, il culo basso e
sfondato, il naso enorme, gli occhi troppo serrati intorno al naso capelli non
curati e pettinati male, sembra abbia un riporto invece dell’attaccatura sulla
fronte. La gestualità invece, quella mi attira. Sembra studiata per colpire,
alla fine sembra essere questo l’essenziale. Il movimento delle mani,
l’impostazione dritta della schiena e la testa alta. Camminata decisa, utilizzo
delle dita nella gesticolazione e mani tra i capelli. Abbiamo da imparare da
lei. Riesce con questo solo a essere attraente. E con la voce. Con
l’atteggiamento in generale.





 





La
pazienza richiede molta pratica. Ma vaffanculo te e coelho.





Mi
aspettavo il premio di produzione in busta, ancora non c’era in quella di
gennaio. Come mai? Non ne ho il diritto mi sembra la risposta più consona. Non
ne fanno più, può essere anche così. Sara non ha ricevuto niente altrimenti mi
avrebbe detto qualcosa, parla talmente che non avrebbe taciuto su questo.
Oppure la direzione aspetta che se ne vadano i brasiliani, ma non avrebbe tanto
senso, sarebbe stato più opportuno farci mettere la loro parte di soldi nel
premio senza accollarsela tutta loro. Diobonino, due soldini in più farebbero
comodo adesso, come non mai.





 





Fisichella
sta scoppiando.





 





Ed
io mi sto rompendo le balle.





Qual
è l’alternativa? Esiste? Sempre. Bisogna solo valutarne la convenienza.
L’ultima volta l’alternativa non ha portato molto bene, è stata abbastanza
devastante.
Mi ha insegnato ad avere più cautela nella scelta.





 





14/02/2011





Trying to connect things, trying to make ends meet, I
want to live not to survive. I need the courage to do this. I think I have
something like 300 hours of vacations to take and I should benefit of them now.
Why on earth should I keep them? There are no reason. I need them now. I just
have to keep 2-3 weeks to be spent abroad / seaside with the whole family. This
is more than enough as a safety, in case of I would need them for something
else.





I really want to travel, my way. I fancy doing that
Santiago pilgrimage or something of a kind, on the alps maybe. Should I wait
for a warmer weather? I used to go in Easter time when I was a boy scout, but I
remember suffering the cold at night time. Spring should suit for a travel to
south of france/north of spain. I should enquire about it. Let’s see. The best
thing should be to walk with a very light backpack, 2 tee shirts and 2
underpants or 3, a pair of trousers, a sleeping bag, a towel, a soap, that’s
all. I should be able to find water around the path as well as eating for
little money. I may carry a banana or 2 with me. I should sleep in hostel or
something, I have to enquire about the cost of it if any. Poverty should be the
issue to follow.





It remain uncertain the amount of km I can walk per
day. I think that I can walk 10 km in 2-2,5 hours, this will result in 30 km
per day. Trainers or boots? I have to try. The former are lighter, much
advantage, the latter are better for bad weather and path conditions, but we
are talking about Spain here, I have to check.





 





16/02/2011





Angoscia.
Mi sono accorto che quando penso a carla mi assale un sentimento di disagio, di
angoscia, di freddo e vergogna come essere colti mentre si fa qualcosa di
sbagliato e sporco.





 





22/02/2011





Ho
voglia di togliermi di dosso quella merdina, quella troietta che ancora gira in
azienda. Come posso fare? È ormai da un po’ che ci lavoro, cosa devo fare per
saltarci fuori, definitivamente? Va tolta dai miei pensieri. Sradicata.





Un
modo sarebbe un bello sputtanamento talmente grande da farla partire. Per
questo bisogna attendere il momento più propizio tipo fisichella che mi chiede,
anzi che mi dice di andare in viaggio con lei. Sarebbe un’occasione da non
perdere per costringerla ad ammettere che non può andare in giro da sola per la
sua malattia, l’epilessia.





Un
altro metodo sarebbe il distacco. Di questo non sono capace.





Va
comunque infettato il riscontro che e l’opinione della gente nei suoi riguardi.





 





24/02/2011





Oggi
proprio ho voglia zero.





Anzi
una voglia ce l’ho, di mandare a cagare tutti, capo in primis.





Non
vedo l’ora che vengano le 6 per scappare via di qui. Non ne ho proprio voglia,
ogni tanto ha delle buttate del cavolo, tira fuori cose vecchie che ha già
fatto lui e mi chiede se ci ho guardato io, ma che cavolo vuole? Questa qui di
fianco è sempre più esaurita e sempre più brufolosa, ma quando cresce?





Non
sopporto nessuno!!!





Ci
manca solo la vecchi che chiami per bofrost o cazzate del genere.





Mi
devo calmare. Masturbazione? Altre opzioni? Uccidere tutti?





Pensa
a come sono messo. Come cavolo ho vissuto l’ultimo anno della mia vita?
Intensamente di sicuro.





 





Ti
dirò di più, domani devo andare in giro con lui a gazoldo, ne ho una voglia che
mi impiccherei.





 





O
posso al limite spaccarmi del tutto stasera in palestra.





 





Non
potevo più resistere, un coglione mi ha fatto perdere il senno. Fabrizio frangi
di cic, un benemerito idiota.  Ho voglia
di picchiare. Avrei voglia di uccidere, a pugni. Quella stronza di Lucia
Cremonini non mi caga le schede prodotto, devo metterla sotto. SPOSTAMENTO?
Cosa cazzo vuol dire, con chi mi devo incavolare allora?





 





25/02/2011       





Mi
sa che debba fare la cacca, ho mangiato troppo, un 1955, un hamburger e un
profiterole con tanto di panna montata. Sto scoppiando, devo fare uscire
qualcosa altrimenti non ci sta tutto dentro.





Ieri
sera ho arrampicato abbastanza bene, mi sono piaciuto anche se ho dovuto
smettere per le vesciche alle dita che mi sono creato l’atra sera. Se non altro
mi ha fatto passare il nervoso che mi aveva fatto venire l’altro coglione di
cic.





 





01/03/2011





Envie de scier et d’envoyer à scier tout le monde. Chicco ha cambiato
ufficio, sono veramente tentato…ma non lo farò. Pro e contro;





 





pros:





orari.
Alle cinque questi vanno via! Basta finita la giornata. Hanno un capo che più
tranquillo non si può.





Non
si fa un cazzo dalla mattina alla sera, non sudano proprio per niente. Ufficio
acquisti, quindi coccole dai fornitori, non bisogna più genuflettersi davanti a
dei clienti di merda.





 





cons:





i
colleghi non hanno voglia di fare un cazzo, sarebbe anche troppo avvilente
visto l’estremo. La paga magari non mi cresce come ha sempre fatto qui. Lavoro
noioso.





 





Ieri
notte mi sono svegliato, o meglio, Eric mi ha svegliato. È venuto in camera
alle 4, ha acceso la luce, l’ha spenta e poi se ne è andato. Dopo non ho più
dormito. Sono stanco morto. Chissa cosa aveva ieri anche lui che non dormiva.
Deve aver mangiato o bevuto qualcosa, chissà, sembrava  pieno di energie. Lina mi ha detto che ha
fatto la cacca stanotte, non ho capito se scherzava o meno. Non credo,
dev’essere per questo che è venuto in camera allora.





 





03/03/2011       





Sempre
lì, non mi muovo. Ho voglia di fare del male a qualcuno, ho voglia di picchiare
quella troia di merda, puttana, faccia di merda, vacca, slut, bitch, kniving
whore, cagna di merda, pompinara, sodomita, rutto, scoreggia stagionata, buco
del culo di un alce, culo basso, roja, putena ad merda, baluga, inculada, gamba
ramada, milanesa ad merda, manipolatrice, manipolatrice di cazzi di tori,
canappa, denti marci, doppio collo, crote de nez, culotte de cheval qui pu du
cul, alzacazzi di legno, levigatrice orale di cazzi di legno, untrice anale di
salami, banane e zucchine, meretrice, partoriente inversa di cocomeri





 





08/03/2011





“…
è riuscito a trasformare la rabbia in calma.” Io sono molto lontano da questo,
il brutto è che non ne ho nemmeno interamente voglia di arrivarci, solo in
parte.





Ho
sollevato un casino che metà basta venerdì. Ho scritto a Rossi del personale
che quella troia è ladra, sono andato a parlare con lui e gli ho tirato fuori
un po’ di tutto, dall’epilessia al fatto che me la sia scopata. Non credo di
esser riuscito a centrare il bersaglio però.





 





09/03/2011





Mi
aumenta la voglia di menarla, verbalmente. Oggi ci sarà l’incontro con mcd’s al
quale lei è sicuramente presente in prima linea.





Penso
che io debba prepararmi ad uno scontro che prima o poi ci sarà. Devo continuare
ad esigere che questo avvenga in presenza dei suoi capi non solo del mio e
dell’ufficio personale.





Dall’incontro
deve uscire la sua natura manipolatrice, perversa e soprattutto falsa. Deve
essere chiaro che i risultati che ottiene derivano dal lavoro di altre persone
che riesce ad ammaliare per renderle succubi nei suoi confronti. Per alcuni
basta un sorriso o un bacio, per altri si spinge in acrobazie del tipo che non
si chiedono alle madri dei propri figli. Nel mio caso non si è accorta che le
bastava anche fermarsi molto prima





Capisco
l’imbarazzo che ci possa essere a dover gestire e valutare qualcuno che viene
fatto entrare in azienda da Vincenzo Cremonini ma a me è rimasto ben poco
entusiasmo per lavorare in questo posto avendola tra i piedi.





 





L’ho
vista per tre minuti. Pappa e ciccia con Giuseppe. Ho voglia di prendere il
posto di Chicco.





 





10/03/2011





Sono
un potente ansiogeno. Ne sto creando tonnellate a Giuseppe che non c’entra
tanto. Se ne do così tanta a lui, quanta ne sto dando a carla? Il confronto
sembra essere fissato per domani, almeno Rossi ha risposto in merito. In questo
momento la signorina si trova davanti a Interdi e Sorcini che le chiederanno
spiegazioni in merito. Ho un giorno di tempo per organizzarmi. Anzi, io mi sto
organizzando già da un po’, è lei che è in svantaggio.   





Allora,
potrei iniziare in questo modo:





sono
molto stanco di lavorare in questo modo, di lavorare male con la presente. I
documenti sono sempre da rincorrere e sono spesso sbagliati, specifiche senza
gli ingredienti, con errori spesso anche importanti che nonostante vengano
fatti notare per varie volte, tornano sempre fuori, in alcune schede
addirittura c’è ‘sporco’ come ingrediente. Produce un lavoro approssimativo dal
mio punto di vista, senza praticità. Devo andare io a controllare le taniche
che arrivano, dobbiamo essere in 4? Con la qualità che mi guarda?





Questo
è solo l’ultimo episodio ma tutto quello che fa dove voi non siete presenti è
di questo livello.





Perché
nonostante i miei continui ed innumerevoli richiami continua a non considerarmi
nelle comunicazioni inerenti ai nostri prodotti? So che abbiamo dell’olio
extravergine d’oliva spremuto in puglia eccetera, ma non sono queste le
comunicazioni che fanno la differenza. Se ci sono interventi da fare sui
prodotti di BK per limitare le rotture io devo essere messo al corrente no?
Sono io che seguo il cliente. Gli altri colleghi devono sempre controllare se
mi ha incluso nelle comunicazioni e puntualmente non ci sono e me le inoltrano.





Admin · 41 visite · Lascia un commento
Categorie: Prima categoria

Link permanente al messaggio intero

http://liquidodigoverno.blogattivo.com/Primo-blog-b1/continua-b1-p10.htm

Commenti

Niente Commento per questo post ancora...


Lascia un commento

Statuto dei nuovi commenti: Pubblicato





Il tuo URL sarà visualizzato.


Prego inserisci il codice contenuto nelle immagini


Testo del commento

Opzioni
   (Imposta il cookie per nome, email e url)